Aiuto

Attrazioni a Napoli

  • Biglietti annullabili

    Assicurati flessibilità con le opzioni di annullamento gratuito su tutti i biglietti

  • La piattaforma più affidabile

    Più di 12 milioni di biglietti venduti e la valutazione "Eccellente" su TrustPilot

Le 5 migliori attività a Napoli

Pompei
#1
Pompei
Pompei è caduta nell'oblio per molti secoli prima di essere riscoperta, inizialmente nel 1599, e poi ufficialmente nel Settecento. Attualmente, è uno dei più grandi siti archeologici esistenti. Un'eruzione vulcanica sterminò improvvisamente la popolazione locale, ma la città si conservò straordinariamente bene grazie alla combinazione di cenere e assenza di umidità: una sorta di sigillatura naturale che ha protetto la città e l'ha trasformata in una fortuita capsula del tempo.
Palazzo Reale di Napoli
#2
Palazzo Reale di Napoli
Il Palazzo Reale di Napoli è un simbolo del potere reale durante la monarchia borbonica (1734-1860), e venne fondato nel periodo del governo spagnolo. I visitatori possono guardare diverse stanze e godersi splendide vedute sul golfo di Napoli e il Vesuvio dall'esterno. Si raggiunge facilmente a piedi o con i mezzi pubblici.
Reggia di Caserta
#3
Reggia di Caserta
La Reggia di Caserta è uno dei più grandi palazzi reali mai costruiti (in termini di volume è il più grande). I giardini sono così estesi che l'architetto ha dovuto progettare illusioni ottiche per farli sembrare più piccoli. Gli appartamenti interni sono pieni di dettagli opulenti e ti mostreranno come vivevano i Re di Borbone.
Napoli Sotterranea
#4
Napoli Sotterranea
Napoli Sotterranea si raggiunge facilmente in metro o in bus e trasporta gli ospiti in un meraviglioso tour sottoterra di una città che ha più di 2400 anni! Guarda l'antico acquedotto che ha fornito acqua alla città per 23 secoli, un antico teatro e molto altro! Non crederai ai tuoi occhi quando vedrai cosa c'è là sotto!
Ercolano
#5
Ercolano
Vieni a scoprire come si viveva ad Ercolano prima dell’eruzione del Vesuvio. Quest'antica città romana si trova all’ombra del Vesuvio ed era un tempo più ricca di Pompei. Entrambe furono distrutte dall’eruzione vulcanica del 79 a.C.. Se Pompei è ben conservata, Ercolano lo è ancora di più: qui l’eruzione ha preservato porte, biancheria da letto ed addirittura cibo. Questo sito, patrimonio mondiale dell'UNESCO, ti permetterà di esplorare ville e taverne, ammirare i mosaici e gli affreschi mantenuti intatti per secoli dall'acqua di origine vulcanica, dalla cenere e dai detriti.
  • Offerte imbattibili

    Ottieni di più pagando meno con le promozioni e offerte esclusive di Tiqets

  • I mille volti della cultura

    Musei, zoo, parchi a tema, monumenti: con Tiqets scopri i mille volti della cultura

Tutte le cose che puoi fare a Napoli

Pianificando la tua visita a Napoli

Lingua

Italiano

Valuta

Euro (€)

Prefisso

+39

Fuso orario

Ora dell'Europa centrale (CET)

Come muoversi

Trattandosi di una città medievale, troverai molti i ciottoli e le crepe a mettere a dura prova le tue scarpe, quindi indossa quelle da ginnastica più robuste che hai e sei pronto per camminare. La maggior parte dei siti storici e culturali di Napoli, fatta eccezione per Pompei, Ercolano e il Monte Vesuvio, si trovano entro un raggio di 3 km. Il sistema dei trasporti pubblici è efficiente e sarà quindi semplice prendere un bus, la metro, la ferrovia funicolare o un tram. Il tour Hop-on Hop-off è un'ottima opzione per risparmiare tempo e denaro dal momento che la maggior parte offrono allo stesso prezzo tre diversi percorsi fra i luoghi d'interesse.

Meteo

Il momento migliore per visitare Napoli è fra aprile e giugno e fra settembre e ottobre, quando le temperature non fanno sciogliere i gelati. Il capodanno a Napoli è rinomato per essere esplosivo, letteralmente: la città sfoggia con orgoglio i migliori fuochi d'artificio d'Italia. Novembre ha come vantaggio hotel a un prezzo più basso e attrazioni meno affollate, ma indossa abiti pesanti e un cappello perché durante la notte le temperature sono piuttosto basse e il vento gelido.

Vesuvio

Non bisognerebbe farlo arrabbiare ma, stranamente, le persone lo fanno. Il vulcano più famoso e temuto del mondo può essere raggiunto da Napoli a bordo di un treno traballante o facendo un tour. Eruttò nel 79 d.C., chiudendo Pompei ed Ercolano in una morsa cinerea che uccise una cifra stimata fra 10 mila e 25 mila di persone. Mentre il Vesuvio dorme, i viaggiatori curiosi fanno escursioni fino alla sua cima avventurandosi lungo la tortuosa strada rocciosa. È un percorso ripido e difficile ma non preoccuparti: ci sono moltissime altre persone con il bastone da passeggio.

Cosa fare a Napoli per tre giorni

Mangia montagne di babà

Il babà (o babbà) è parte della cultura napoletana tanto quanto lo sono la pizza e il caffè. Questo dolce bagnato nel rum o nel limoncello, la cui forma ricorda quella di un fungo, è penetrato anche nel linguaggio di tutti i giorni. Se hai un carattere particolarmente dolce, infatti, le persone del posto potrebbero dirti: “si nu’ babbà“. Originario del centro Europa e consumato dall’altà società napoletana, questo è un dolce che punta tutto sul sapore. Mangialo mentre passeggi per le strade affollate di Napoli. Un dolce tipico della costa amalfitana da gustare durante il cammino!

Fuggi dalla città

Cerchi le onde? Capri, Sorrento e la costiera amalfitana sono tutte facilmente raggiungibili da Napoli. I turisti visitano i bar con vista sul mare, i ristoranti e le boutique durante tutto l'anno per spendere i soldi guadagnati duramente e guardare a bocca aperta i ricchi e i famosi. Dagli alberi di limoni e le terrazze coperte di bouganville di Capri fino alle strade serpeggianti e le scogliere della costiera amalfitana, ogni angolo è perfetto per scattare fotografie.

Un tuffo nell'archeologia

Il Museo Archeologico Nazionale di Napoli offre agli appassionati di storia quella che è probabilmente la migliore collezione al mondo di reperti greco-romani. All'interno troverai tesori di Pompei ed Ercolano, sculture in marmo, il famoso Toro Farnese e meravigliosi mosaici della Casa del Fauno di Pompei. È da non perdere la collezione Borgia di reliquie e iscrizioni egizie nel piano interrato.

Guarda come viveva la famiglia reale

Palazzo Reale di Capodimonte, prima rifugio per cacciatori di Re Carlo III, divenne poi un'elegante residenza reale. È adesso il luogo dove ammirare le opere di artisti napoletani del XVII e XVIII secolo e la collezione Farnese ereditata dal re, che include ritratti di Tiziano raffiguranti reali. Gli appartamenti reali non sono da meno. Preparati ad ammirare lampadari e mobili sfarzosi, arazzi ricercati e addirittura una stanza rivestita completamente di porcellana!