IT
USD
Aiuto
Accedi

Madrid

Accesso rapido
Consegna istantanea
Ingresso più intelligente

Madrid, stile locale

Lingua

Spagnolo

Valuta

Euro (€)

Prefisso

+34

Fuso orario

Ora dell'Europa centrale (CET)

Trasporti pubblici

Il cuore di Madrid è un tesoro da attraversare tutto a piedi. Se hai spirito di avventura, e vuoi andare lontano, puoi usare i mezzi pubblici di trasporto. Madrid ha la seconda metropolitana più lunga d'Europa dopo Londra (quella di Londra è anche la più antica). Le ore di punta a Madrid (07:30--9:00) sono molto affollate, e bisogna fare attenzione ai borseggiatori nei pressi di stazioni come Sol. Un'altra opzione è visitare la città con un autobus turistico, che attraversa il centro di Madrid fino allo stadio Bernabeu.

Tapas Bar

Madrid è ricca di numerosi bar a tapas. La tradizione delle tapas consiste nel gustarli assieme ad un buon bicchiere di vino o di birra e chiacchierare in compagnia degli amici. Troverai vita, cucina gourmet e divertimento a pieno ritmo in locali come TriCiclo (Calle León 12), dove gli chef supertrendy utilizzano ingredienti particolarissimi per i loro piatti, come ghiandole di merluzzo o kumquat. Se preferisci un locale tradizionale, allora il posto migliore è sicuramente Bodegas Ricla (Calle de los Cuchilleros 6). Il locale è a conduzione familiare fin dal 1867. La stessa callos a la madrileña fumante (trippa) è un'attrazione.

Vita notturna

La vita notturna di Madrid è leggendaria, e con buona ragione: i madrileni si alzano a mezzogiorno e cenano alle 22:00. Uno stile fatto apposta per gli amanti della notte. Abituati anche tu a questo stile. Decidendo di gustare le deliziose tapas alle 22:00, bisogna essere pronti a una notte fuori tra persone di tutte le età. Passeggiando tra le strade si possono trovare bar e "bodeguas" di tutti i tipi, con la loro energia unica. Trova quello giusto per te. Se sei pronto per continuare la vita notturna, Madrid offre (come è facile immaginare) nightclub affollatissimi dove andare a divertirsi per il resto della notte.

Tiqets consiglia

Stadio Santiago Bernabeu

I nordamericani non comprendono molto il fascino quasi religioso che esercita il calcio su larghe fasce della popolazione mondiale. In questo sport molti ci vedono poesia unita a senso geometrico e a genialità, ma anche talvolta brutalità ed emozioni che dilaniano l'anima. Il calcio viene infatti chiamato "Il bel gioco". Lo Stadio Santiago Bernabeu è considerato uno dei templi del calcio mondiale. Da 70 anni è lo stadio del Real Madrid e dei moltissimi campioni che vi hanno militato, entrando così di diritto nell'Olimpo del calcio. Giocatori del calibro di Puskas, Di Stefano, Zidane e ben due Ronaldo. La sala dei trofei è zeppa di coppe nazionali ed europee (con un posto d'onore tutto per loro). Nel 1982 la squadra italiana ha giocato e vinto la finale di Coppa del Mondo proprio allo Stadio Bernabeu. La struttura è incredibile anche dal punto di vista architettonico, con 85.000 posti a sedere per tifosi entusiasti che dagli spalti hanno sempre un'ottima visuale. Più di tutto però, lo stadio è il simbolo delle speranze, dei sogni e dei desideri di un'intera città, della sua voglia di gloria, e testimonianza di tutte le passioni che lo sport del calcio evoca nel mondo.

I Mercati

Madrid è una città per golosi e buongustai. Le tapas sono naturalmente la cosa più tipica da guastare. La città offre poi nelle sue deliziose stradine numerose stelle Michelin da provare almeno una volta. Anche il cibo più semplice e tradizionale è assolutamente imperdibile. Il mercato cittadino è infatti una tappa obbligata in un viaggio a Madrid. Vale la pena di girovagare tra le sue corsie, osservare le bancarelle e interagire col cibo, toccandolo e provandolo come non sarebbe possibile in un ristorante qualsiasi. Alla fine della passeggiata tra i venditori di ogni golosità, gusta un piatto cucinato davanti ai tuoi occhi e annaffialo con un buon bicchiere di Rioja. Gli antichi mercati sono stati rinnovati con un tocco di modernità, i prezzi non sono quindi propriamente popolari. Ad esempio al Mercado de San Miguel, vicino a Plaza Mayor, si possono trovare golose specialità come vino de cava, ostriche, cioccolato e ricci di mare ripieni. Un mercato che invece ha conservato la sua atmosfera popolare e la sua quotidianità è il Mercado de Maravillas, il più grande mercato cittadino d'Europa. Il mercato ha oltre 200 bancarelle con frutta e verdura fresca e specialità regionali provenienti da tutta la Spagna, e anche internazionali.

La Vita in Acqua

Madrid è situata nell'entroterra al centro di un altopiano a 650 metri sul livello del mare. Naturalmente non vi sono spiagge a Madrid, né vi si può trovare il mare. Ogni estate però i madrileni affollano gli specchi d'acqua della città, ossia le sue oltre 20 grandissime piscine comunali. Le piscine sono molto ben organizzate e spesso si trovano all'interno di un grande parco. Queste piscine offrono quindi molto di più di una semplice nuotata. In questi complessi è possibile giocare a pallone, fare un picnic o sguazzare da una vasca all'altra. Le piscine sono enormi e affollatissime, ma una giornata trascorsa qui ti fa veramente sentire parte della città. Il complesso del Parque Deportivo Puerta del Hierro ha una stupefacente lunghezza di 130 m. Questo fa capire quanto i madrileni prendano sul serio l'estate. Alla Casa de Campo è possibile trovare tre piscine, di cui una olimpionica. Non ti resta che cospargerti di crema solare, stenderti fianco a fianco di altri bagnanti, molto più abbronzati di te, e poi tuffarti in acqua.

Il Triumvirato dei Musei

Nel centro di Madrid si trova quella che è chiamata la santa trinità dei musei. Tre musei che già da soli sono magnifici, ma che messi assieme fanno invidia al mondo intero. I tre musei si trovano oltretutto a 15 minuti a piedi di distanza l'uno dall'altro. Visitarli tutti e tre in una sola giornata potrebbe essere un po' troppo, ma la loro disposizione così vicina l'uno all'altro è davvero comoda. Il gigantesco Prado è uno dei musei più importanti al mondo ed è l'attrazione più visitata di Madrid. Il Reina Sofía espone arte del XX secolo e ospita il famosissimo Guernica, il capolavoro di Picasso. Vi si trovano anche stupende opere di Miró e di Dalí. Il museo Thyssen-Bornemisza era un tempo la più grande collezione d'arte privata al mondo ed è stato acquistato negli anni '90 dal governo spagnolo. Ospita una serie di opere eclettiche di differenti epoche e scuole, dal XIII secolo ai giorni nostri.